Fare trading online è un’attività entusiasmante e spesso redditizia, tuttavia il mondo delle opzioni binarie è popolato anche da soggetti intenzionati esclusivamente a raggirare il prossimo, derubandolo delle somme investite. Stiamo parlando dei broker più inaffidabili, quelli cha attirano i trader inesperti ad operare sulla propria piattaforma per poi truffarli in molti modi diversi, derubandoli letteralmente delle somme depositate e rendendo davvero frustrante e deludente la loro esperienza con le opzioni binarie.

La lotta a questi broker e ai loro comportamenti fraudolenti è molto accesa e coinvolge i principali organismi nazionali di controllo dei mercati finanziari dei Paesi europei. Non sempre, però, gli interventi repressivi sono tempestivi, e prima che il broker fraudolento venga bloccato e diffidato dal proseguire la sua attività, spesso ha già compiuto innumerevoli illeciti e derubato migliaia di trader inconsapevoli.

Cerchiamo di capire, dunque, quali sono le truffe portate a segno da questi soggetti, augurandoci che una maggiore consapevolezza da parte dei trader possa contribuire a far scomparire questo genere di pratiche illecite, vietate e non autorizzate.

Pubblicità ingannevole

Quante volte avrete visto, in giro per il web, dei banner pubblicitari con il tizio di turno che si vanta di guadagnare svariate migliaia di euro alla settimana? Noi vi auguriamo tutto il successo che desiderate, nel campo delle opzioni binarie, ma certo è difficile che diventiate subito dei milionari, con tanto di banconote che vi fuoriescono da ogni tasca. La verità è che i guadagni sono possibili, ma ci vuole pratica, pazienza, attenzione e un po’ di conoscenza. E soprattutto bisogna sapere che i soldi si possono anche perdere, e questo molti broker ingannevoli non lo dicono

Bonus poco trasparenti

Quante volte i broker vi propongono ogni sorta di bonus per le vostre operazioni? Il bonus di benvenuto, ad esempio, è una pratica molto diffusa, e completamente affidabile, quando si tratta di broker registrati e autorizzati. Ma molte società truffaldine, invece, gestiscono questi bonus con poca chiarezza e trasparenza, per indurre i trader a fare affidamento su somme delle quali non hanno, in realtà, una concreta disponibilità.

Clausole di contratto sfavorevoli

Leggere le innumerevoli clausole di un documento di termini e condizioni del servizio, si sa, è un’impresa titanica, e sono davvero in pochi quelli che lo fanno. Questo i broker lo sanno, e se sono malintenzionati riescono a nascondere nel tessuto di regole e clausole varie, delle disposizioni assolutamente svantaggiose per il trader, che ne scoprirà l’esistenza soltanto quando ormai sarà troppo tardi.

Prelievi impossibili da effettuare

Dopo tanto studiare, provare e rischiare, finalmente il bravo trader è riuscito ad accumulare un bel gruzzoletto, e adesso ha proprio voglia di riscuoterlo con un prelievo. Niente di più difficile, se il broker è inaffidabile e sta cercando di truffarlo. Regole mai comunicate, cavilli, pretesti, scuse di qualsiasi genere, centralinisti compiacenti e mail estremamente vaghe, quando non minacciose. Riscuotere il guadagno diventa un’utopia, e intanto i sudati soldini del trader finiscono nelle casse di chissà quale società collegata al broker, in chissà quale Stato.

Esperti e consulenti che ti aiutano a perdere

Molti broker propongono un aiuto al trader, offrendogli la consulenza di un loro esperto. Ma perché mai si dovrebbe accettare una tale offerta, se il broker guadagna proprio dalle perdite dei trader? E’ molto probabile, quindi, che un consulente che dipende dal broker dia al trader degli ottimi consigli – per perdere!

Questi erano solo alcuni dei modi con cui alcuni inaffidabili broker truffano i loro trader. Si raccomanda la massima attenzione nella scelta della piattaforma su cui operare, orientandosi sempre verso quei broker che possano vantare le necessarie autorizzazioni CySEC, CONSOB o di altri organismi di vigilanza e regolamentazione.