La mente è una complessa spirale di emozioni, sensazioni e stati d’animo che possono attivarsi, spesso a livello del subconscio, anche in modalità negativa e controproducente. Avere nervi d’acciaio è quindi praticamente indispensabile per chi ha scelto di fare [strong]Trading[/strong], ma è anche necessario conoscere i trabocchetti della mente e imparare a disattivarli. La paura da [strong]Trading[/strong] talvolta è molto più complessa di quello che si crede, ed è per questo che il primo passo per imparare a controllarla è quello di conoscerla a fondo.

Impariamo a conoscere e a gestire le emozioni

Le emozioni possono avere un impatto notevole sul modo di fare [strong]Trading[/strong], questo perché influenzano profondamente l’umore e la predisposizione mentale. É quindi molto importante imparare ad auto analizzarsi prima di fare [strong]Trading[/strong]. Imparando a capire se stessi, e le proprie difficoltà emozionali, sarà più semplice gestire le proprie paure. In presenza di stati d’animo irritati, affaticati o stressati è meglio evitare di fare [strong]Trading[/strong], questo perché riuscire a mantenere una gestione delle emozioni, e quindi a raggiungere un livello ottimale di calma, è molto difficile. In altri casi è invece possibile riscontrare emozioni capaci di sovraccaricare la psiche, come il desiderio, la speranza e una forma ossessiva che si sviluppa verso il movimento dei prezzi. In realtà, per evitare di essere risucchiati in un vortice fittizio e in grado solo di sottrarre tempo ed energie, è bene dedicare al [strong]Trading[/strong] un tempo nettamente inferiore e calibrato.

Tracciamo le emozioni

Anche se può apparire una banale perdita in tempo, in realtà costruire uno storico tracciando il tipo di emozione in relazione all’inizio di una transazione, può rivelare moltissimo. Imparare a riconoscere i campanelli d’allarme è infatti il primo passo per capire come spegnerli.

Rafforziamo l’autostima

Per poter affrontare con capacità cognitiva e determinazione il mondo del [strong]Trading[/strong], senza cadere nel vortice della paura e delle emozioni, è vitale sviluppare l’autostima. La paura può facilmente innescare la sensazione di sfiducia nelle proprie capacità, creando una spaccatura dannosa. Subentra di conseguenza l’urgenza di eliminare la matrice che genera lo stato ansioso e di stress. Questa mancanza di autostima può quindi comportare l’impulso ad abbandonare frettolosamente un trade, rischiando così perdite o mancati profitti. Imparare ad avere fiducia nelle proprie capacità, nel proprio giudizio e soprattutto capire come gestire in maniera lucida le emozioni può essere un concreto aiuto nella professione di trader.

Esaminiamo la nostra strategia a cadenza periodica

Le emozioni, le cattive abitudini o gli atteggiamenti sbagliati molto spesso possono indurre a commettere azioni affrettate e poco ragionate. Credere di poter sviluppare una strategia vincente, applicandola in maniera frettolosa, può comportare dei rischi. Per essere attuabile e funzionale, una strategia dovrà essere vagliata periodicamente. Solo analizzando periodicamente e con metodo la strategia, sarà possibile crearne una solida e capace di essere applicata con successo senza creare paure.